Chi Siamo?

Adesso lo sappiamo, come lo sapeva Giuseppe Giovetti - detto Peppino - che nel 1927, dopo un apprendistato giovanile a Milano presso lo studio fotografico Luxardo, decise di aprirne uno, il proprio, in una via del centro di Mantova: aveva pensato che fare quel mestiere non così diffuso, potesse essere una buona soluzione per mettere su famiglia e mantenerla.

Poi venne il 1989, anno nel quale uno dei prosecutori dell'attività, Bruno, figlio di Giancarlo, dovette smettere di usare nel reparto di grafica pubblicitaria (nato in seguito) forbici, colla, ingranditori e camere oscure. Diminuì la mole di lavoro a carico di fotolito e fotocomposizioni e iniziò ad usare un oggetto misterioso come il computer: un Machintosh 128K per giunta.
E le certezze sul cosa eravamo e che lavoro era il nostro, cominciavano a dissolversi!
"Quando mai l'ho fatto!!" si è più volte sentito tuonare nei locali che tutt'ora ospitano la nostra azienda, con la certezza, tuttavia, che mai si sarebbe barattato il proprio esaurimento nervoso e quello degli altri, con una vita più tranquilla, rischiando di farsi sorpassare dai tempi!

Su questa stessa linea imprenditoriale, nel 1995, arriva in sede il primo dorso digitale sbarcato in Italia, direttamente dagli USA! Nessuno lo aveva mai usato, nemmeno chi ce lo aveva venduto a 35 milioni di lire e ce ne accorgemmo subito: sorprese a non finire, parco luci da buttare e rifare, approfondimenti scientifici sulle leggi del colore additivo e sottrattivo, litigate furibonde con tipografi che non capivano il linguaggio parlato dalle nostre pellicole, che uscivano come sopravvissuti dai diabolici rulli di sviluppatrici cigolanti, inquinanti e incrostate all'inverosimile. Si era pensato di assumere uno psichiatra in pianta stabile o meglio un guru che ci facesse vedere il lato positivo di quei disastri che costavano soldi, notti insonni e disperazione, per non parlare delle derisioni che oggi, tanto ci piacerebbe ricordare ai nostri detrattori di allora.

E il lato positivo in effetti c'era perché nessuno come chi visse dal vivo quei momenti di passaggio, come Severino e Marco - gli attuali prosecutori dell'attività (perché chi li ha preceduti, sta ancora curandosi lo stress contemplando il mare) - sa cos'è la fotografia digitale e la sua insidiosa natura industriale, prima ancora che artistica.
Da sempre l'intima necessità di conquistare e mantenere il primato in classifica ha spinto gli uomini che si sono succeduti alla Giovetti ad alzarsi sulle punte dei piedi, per vedere il sole un attimo prima degli altri e partire di scatto, non appena l'impulso imprenditoriale spingeva verso la scoperta di una cosa nuova: una nuova idea, una tecnologia innovativa, un bisogno del mercato da sfruttare per riuscire a realizzarla e poter dire anche oggi, cose simili a quella di allora: "Da oggi non sviluppiamo più le diapositive, per la semplice ragione che non le usiamo più!"

Chi Siamo? Siamo tutto ciò che abbiamo ricordato, ciò che ci portiamo addosso, siamo la storia
di quasi 100 anni della comunicazione per immagini, che ancora ci piace vivere a qualsiasi costo… per passione.

Vimeo
Linkedin
Contattaci